Programmi e Utility gratuite per PC

In questo articolo vi presento alcuni programmi gratuiti molto utili che vi consiglio per utilizare al meglio il vostro pc.

7-zip    7ziplogo

7-zip è un programma di compressione di file che lavora col formato archivio 7z, e può leggere e scrivere in molti altri tipi di file archivio. È un ottimo programma per comprimere ed estrarre file, dalle straordinarie capacità di compressione. Piccolo e compatto, ma anche veloce ed efficace, nonché dotato di utility interessanti. Supporta i seguenti formati tanto per compressione come per decompressione: 7z, ZIP, GZIP, BZIP2 e TAR. Supporta i seguenti formati per decompressione: RAR, CAB, ISO, ARJ, LZH, CHM, Z, CPIO, RPM, DEB E NSIS.


CCleaner    cc_128

CCleaner è un software freeware che permette l’ottimizzazione delle prestazioni, la protezione della privacy e la pulizia dei registri di sistema e altre tracce d’uso per varie versioni del sistema operativo Microsoft Windows. È sviluppato da Piriform Ltd., ed è un software molto noto e diffuso, che ha ottenuto anche vari riconoscimenti.
È possibile utilizarlo anche per disinstallare i programmi installati e gestire i programmi che vengono eseguiti all’avvio.


dopdf    doPdf

doPDF è un programma che permette in modo semplice di trasformare qualsiasi documento in PDF attraverso il comando stampa attraverso una stampante virtuale.


filezilla    filezillas

FileZilla è un software gratuito che ti consente di caricare o scaricare files su un server, per esempio: gli elementi del tuo sito su o dal tuo hosting. È dotato di un interfaccia grafica utente intuitiva. Veloce e affidabile, Filezilla è gratuito e multipiattaforma.


freeocr

FreeOCR è un programma per il riconoscimento dei caratteri da file pdf, file immagine e scansioni si collega direttamente allo scanner e produce un testo quasi privo di errori.
Un punto a svantaggio e la perdita di formattazione del testo.


Lupas Rename 2000    lupas-rename-2000_19159

Lupas Rename è un piccolo freeware che funziona su tutti i Windows recenti, disponibile in molte lingue compreso l’italiano, che non necessita di installazione e che svolge egregiamente il suo arduo compito in maniera semplice e potente.Con Lupas è possibile rinominare file e cartelle utilizzando tantissime opzioni: sequenze numeriche e alfabetiche, aggiungere caratteri o numeri ai nomi dei file e cartelle esistenti.


Notepad++    Notepad++_Logo

Notepad++ è un editor di codice gratuito che supporta la maggior parte dei linguaggi. Completo ed intuitivo inserisce sistemi di riduzione del codice, inserimento di Macro, autocompletamento, colorazione selettiva del codice e sistemi di revisione.


pure text    puretext

Pure text è una utility che non necessita di installazione e serve ad eliminare la formattazione dei testi copiati ottenendo il puro testo.


RIOT    riot-banner-logo

RIOT è un programma che ci consente di ridurre lo spazio occupato da un’immagine, per esempio se la dobbiamo postare sul Web; per far ciò non utilizza formati strani (anzi, è in grado di caricare immagini di tantissimi formati), o particolari algoritmi di compressione, bensì cerca di farci utilizzare al meglio strumenti che abbiamo già.


Sketchup    SketchUp-Logo

SketchUp è un CAD che permette la modellazione solida in modo semplice e intuitivo utile per realizare progetti di qualsiasi natura. È presente una vasta libreria online di modelli creati dagli utenti che è possibile utilizzare nei propri progetti semplicemente scaricndoli.


teamviewer    teamviewer-icon200x200

TeamViewer è un programma che permette la condivisione del desktop tra duePc e il trasferimento file ed il controllo remoto ad alto livello senza particolari configurazioni attraverso un id e password. Le ultime versioni sono compatibili con PC MAC smartphone e tablet.


VLC    largeVLC

VLC è un riproduttore multimediale multi-piattaforma gratuito che riproduce moltissimi file multimediali così come DVD, CD audio, VCD e diversi protocolli di trasmissione.
Inoltre è molto utile per convertire i formati audio e video ed è in grado di riparare molti file corrotti.

Annunci

ISS – Stazione Spaziale Internazionale

la stazione spaziale internazionale è una stazione dedicata alla ricerca scientifica gestita da:

  • Stati Uniti NASA
  • Russia RKA
  • Unione europea ESA
  • Giappone JAXA
  • Canada CSA

La sua orbità è compresa tra i 330 km e i 435 km di altitudine e viaggia a circa 27600 km/h facendo 15,5 orbite al giorno
Costruità a partire dal 1998 e si prevede il completamento per il 2017.
la stazione attualmente è adibita a laboratorio per viaggi spaziali e come laborattorio per esperimenti di biologia, chimica, medicina, fisiologia, e fisica in uno stato di micrgravità inoltre è molto utile per osservazioni astronomiche e metereologiche.

Assemblaggio

L’assemblaggio della Stazione Spaziale Internazionale ha costituito un imponente sforzo di architettura spaziale, iniziato nel novembre del 1998. I moduli russi, con l’eccezione di Rassvet, sono stati messi in orbita tramite lanciatori senza equipaggio e agganciati in modo automatico. Tutti gli altri elementi sono stati portati grazie ai voli dello Space Shuttle e assemblati dai membri dell’equipaggio della navetta o della stazione per mezzo di attività extraveicolari e con l’utilizzo del braccio robotico. Al 5 giugno 2011, sono state effettuate complessivamente 159 passeggiate spaziali finalizzate all’assemblaggio per un totale di oltre 1000 ore di lavoro, 127 di queste passeggiate hanno avuto origine dalla stazione, le rimanenti 32 hanno avuto luogo dalla navetta ancorata ad essa.


Lavori all’esterno della ISS sulla Nuova Zelanda.

Alimentazione

La stazione è alimentata tramite quattro coppie di pannelli fotovoltaici da 890 m2 che forniscono 120 kW con una tensione di 160 Volt in corrente continua che viene poi convertita in 124 Volt per l’utilizzo

Supporto Vitale

L’Environmental Control and Life Support System (ECLSS) della Stazione Spaziale Internazionale (il sistema di supporto vitale) provvede a controllare le condizioni atmosferiche, la pressione, il livello di ossigeno, l’acqua e la presenza di eventuali fiamme libere. Il suo scopo è mantenere le condizioni atmosferiche ma raccoglie, processa e immagazzina anche gli scoli della stazione. Per esempio il sistema ricicla i fluidi provenienti dai servizi igienici e condensa il vapore acqueo. L’anidride carbonica viene rimossa dall’aria. Altri sottoprodotti del metabolismo umano, come il metano dagli intestini e l’ammoniaca dal sudore, vengono rimossi con filtri a carbone attivo. L’ossigeno è prodotto dall’elettrolisi dell’acqua.

L’atmosfera a bordo della ISS è simile a quella terrestre e si compone di una miscela di azoto e ossigeno ad una pressione di 101,3 kPa (14,7 psi) pari al valore della pressione atmosferica al livello del mare. Questa scelta garantisce il comfort dell’equipaggio e assicura una maggiore sicurezza rispetto ad un’atmosfera composta unicamente da ossigeno puro, a maggior rischio di incendio: un incidente di questo tipo causò la morte dell’equipaggio dell’Apollo 1.

Schema dell’orbita della ISS intorno alla terra.

La vita a bordo

Il fuso orario utilizzato a bordo della ISS è il Coordinated Universal Time (UTC). Nelle ore notturne, le finestre vengono coperte per dare l’impressione di oscurità, poiché nella stazione il sole sorge e tramonta per 16 volte al giorno. Durante le visite dello Space Shuttle, l’equipaggio della ISS segue per lo più il Mission Elapsed Time (MET), che è un fuso orario flessibile strutturato in base al tempo di lancio della missione shuttle. Quando l’UTC e il MET sono discordanti di parecchie ore, l’equipaggio della stazione si adegua a partire da alcuni giorni prima e dopo dell’arrivo dello shuttle, in una pratica nota come “spostamento del sonno”. La giornata tipo per l’equipaggio inizia con la sveglia alle 06:00, seguita da attività di post-sonno e un controllo generale della stazione. L’equipaggio poi consuma la prima colazione e partecipa ad un briefing di pianificazione quotidiana con il Controllo Missione. Il lavoro inizia poi circa alle 08:10. La pausa pranzo inizia alle 13:05 e dura circa un’ora, il pomeriggio è dedicato a diverse attività che si concludono alle 19:30 con una cena e un briefing. Gli astronauti si recano a dormire alle 21:30. In generale, l’equipaggio lavora dieci ore al giorno in un giorno feriale e cinque ore il sabato, con il resto del tempo dedicato al riposo o ai lavori rimasti incompiuti.

Esercizio fisico

Gli effetti più negativi dell’assenza di peso a lungo termine sono l’atrofia muscolare e l’osteopenia da volo spaziale. Altri effetti significativi includono la ridistribuzione dei fluidi, un rallentamento del sistema cardiovascolare, la riduzione della produzione di globuli rossi, i disturbi dell’equilibrio e un indebolimento del sistema immunitario. Sintomi minori includono la perdita di massa corporea, congestione nasale, disturbi del sonno, eccesso di flatulenza e gonfiore del viso. Questi effetti scompaiono rapidamente al ritorno a terra. Per evitare alcuni di questi effetti negativi, la stazione è dotata di due tapis roulant, alcuni attrezzi per il sollevamento di pesi e una cyclette, ogni astronauta passa almeno due ore al giorno a compiere esercizi. Gli astronauti utilizzano corde elastiche per agganciare se stessi al tapis roulant. I ricercatori ritengono che l’esercizio fisico sia una buona protezione per le ossa e serva anche a contenere la perdita di massa muscolare che si ha quando si vive per lungo tempo senza gravità.

Igiene

La ISS non è dotata di una doccia, invece, i membri dell’equipaggio possono lavarsi con un getto d’acqua, salviette umidificate e sapone erogato da un tubetto. Gli astronauti sono dotati anche di uno shampoo e un dentifricio commestibile per risparmiare acqua. Ci sono due bagni sulla ISS, entrambi di progettazione russa, situati su Zvezda e Tranquility. I rifiuti solidi sono raccolti in sacchi individuali che sono immagazzinati in un contenitore di alluminio. Una volta che i contenitori sono pieni vengono trasferiti al veicolo spaziale Progress per lo smaltimento. I rifiuti liquidi vengono raccolti e trasferiti al sistema di recupero dell’acqua, dove vengono riciclati sotto forma di acqua potabile.

Cibo e bevande

La maggior parte del cibo mangiato da parte degli equipaggi della stazione è congelato, refrigerato o in scatola. I menu sono studiati dagli astronauti, con l’aiuto di un dietista, prima della missione. Poiché il senso del gusto è ridotto in orbita, il cibo piccante è uno dei preferiti di molti equipaggi. Ogni membro dell’equipaggio ha pacchetti singoli di alimenti e li cuoce nella cucina di bordo dotata di due scaldavivande, un frigorifero e un distributore di acqua sia calda che fredda. Le bevande sono fornite sotto forma di polvere disidratata che poi viene mescolata con acqua prima del consumo. Le bevande e le zuppe vengono sorseggiate tramite sacchetti di plastica con cannucce, mentre il cibo solido è mangiato con coltello e forchetta, i quali sono attaccati ad un vassoio magnetico. Qualsiasi alimento in grado di produrre residui come briciole e frammenti di cibo deve essere raccolto per evitare l’intasamento dei filtri d’aria della stazione e delle altre attrezzature.

Dormire nello spazio

La stazione prevede alloggi per ogni membro dell’equipaggio permanente, con due “stazioni di sonno” poste nel segmento russo e altre quattro nel modulo Tranquility. Gli alloggi statunitensi sono realizzati in cabine dimensionate per una persona e insonorizzate. All’interno un membro dell’equipaggio è in grado di dormire in un sacco a pelo, ascoltare musica, usare un computer portatile e conservare oggetti personali in un cassetto di grandi dimensioni o in reti fissate alle pareti. L’alloggio fornisce inoltre una lampada da lettura e una mensola. Gli equipaggi in visita alla stazione che non hanno un proprio alloggio assegnato, possono dormire in un sacco a pelo attaccato al muro. Gli alloggi degli equipaggi sono ben ventilati, altrimenti gli astronauti potrebbero svegliarsi senza fiato e per privazione di ossigeno, a causa della bolla composta dalla propria anidride carbonica espirata che potrebbe venire a formarsi.

Vedere la stazione spaziale

La stazione spaziale essendo di grandi dimensioni è visibile dalla terra a occhio nudo su internet ci sono diversi siti e applicazioni per telefono che indicano i momenti in cui si può vedere.

Stazione spaziale fotografata dalla terra

Velocità angolare della ISS:

\omega = v/r
\omega = 27600 \text{km/h}/6771km = 4 \text{rad/h}

Velocità orbitale della ISS:

v = \sqrt{\dfrac{G M_{p}}{r}}
v = \sqrt{\dfrac{6,67\cdot 10^{-11}\text{N}\cdot \text{m}^{2} / \text{kg}^{2} \cdot 5,97 \cdot 10^{24} \text{kg}}{6,771 \cdot 10^{6} \text{m}}} = 7668,73 \text{m}/\text{s} = 27607,43 \text{km}/\text{h}

Video di presentazione alla stazione spaziale